BIOENERGETIC LANDSCAPES

BIOENERGETIC LANDSCAPES

Il giardino, se impiantato tenendo conto di quasi inevitabili geopatie, dovrebbe essere progettato con  ragionamenti analoghi a quelli dell’abitare. E noto che alcune geopatie possono essere mitigate/annullate dall’uso accorto di specie arboree e arbustive idonee e che ogni pianta, come ogni materiale, possiede una propria individualità e frequenza. Certe specie possono essere considerate in questo senso terapeutiche.

E quanto sto rilevando con infinita pazienza. Seguiranno descrizioni accurate dei rilievi qui divulgati.

Mi sembra perciò riduttivo progettare giardini su suggestioni quasi esclusivamente romantiche o geometriche. Ritengo invece che la genesi di ogni giardino debba essere anche in funzione dell’analisi attenta del sottosuolo.

L’immagine che segue dimostra come l’idea primigenia del progetto, che prevedeva una aiuola quadrata ad impianto centrale e sentieri trasversali a partire dalla quota inferiore, sia stata ampiamente modificata in base a linee e punti geopatici. L’impianto corretto è risultato essere quello dell’immagine in evidenza.

2012-progetto-1000

L’immagine che segue illustra l’idea del giardino con le dimensioni degli alberi nel loro futuro sviluppo. Nell’impianto occorre  infatti tener conto dell’ingombro che le singole specie occuperanno.

 

2014-progettoprosp col 1000

SPECIE BOTANICHE  aggiornate nel settembre 2015

AMELANCHIER CANADENSIS ( 22 )

AQUILEGIA ALPINA AUTOCTONA ( 25 )

ARBUTHUS UNEDO ( 7 ) CORBEZZOLO

BALLOTA PSEUDODICTAMNUS ( 30 )

BUXUS SEMPERVIRENS ( 50-53 )

CACTUS ( 43 )

CALENDULA OFFICINALIS AUTOCTONA ( 57 )

CALYCANTUS ( 68 )

CASTANEA SATIVA AUTOCTONA ( 2 )

CYCLAMEN EUROPAEUM AUTOCTONO ( 47 )

CONVALLARIA MAIALIS ( 47 ) MUGHETTO

CRATAEGUS OXYACANTHA ( 5 )

DIGITALIS PURPUREA ( 40 )

ECHINACEA PURPUREA ( 34 )

ECHINOPS RITRO ( 41 ) CARDO PALLOTTOLA

ERIOBOTRYA YAPONICA ( 10-24 ) NESPOLO DEL GIAPPONE

HIBISCUS AUTOCTONO (1 55 )

HILEX AQUIFOLIUM ( 6 )

HIPERICUM PERFORATUM AUTOCTONO ( 35 )

IRIS BARBATA BIANCA AZZURRA VIOLA ( 26-28 )

LAURUS NOBILIS AUTOCTONO ( 23 )

LAVANDULA OFFICINALIS ( 32 33 )

LAVANDULA STOECHAS ( 31 31a )

LIPPIA CITRIODORA ( 64 ) LIMONCINA

LONICERA CAPRIFOLIUM AUTOCTONA ( 67 84-86 )

LYCIUM BARBARUM ( 65 )

LYCIUM CHINENSIS ( 66 )

MALVA ROTUNDIFOLIA ( 37 )

MALVA VULGARIS AUTOCTONA ( 36 )

NERIUM OLEANDER ( 69-83 )

OLEA EUROPEA ( 21 )

ORNITHOLAGUM UMBRELLATUM AUTOCTONO ( 42 ) STAR OF BETLEM

PAEONIA FELIX CROUX ( 39 )

PAPAVER ORIENTALIS NANO ( 44 )

PRIMULA VULGARIS AUTOCTONA( 49 )

POLYGONATUM VULGARIS AUTOCTONO ( 40 ) SIGILLO DI SALOMONE

PUNICA GRANATUM ( 9 ) MELOGRANO

PRUNUS AUTOCTON0 ( 4 )

QUERCUS ROBUR AUTOCTONO ( 45 46 )

ROSA GIOIA ( 58 )

ROSA KISTER PULSEN ( 55 )

ROSA CANINA ( 59 )

ROSA GALLICA ( 60 )

ROSMARINUS OFFICINALIS ( 14-16 20 )

SALVIA OFFICINALIS ( 17 18 )

SALVIA PRATENSIS AUTOCTONA ( 45a )

SALVIA SCLAREA ( 19 )

SAMBUCUS NIGRA AUTOCTONO ( 3 )

SYNPHORICARPUS ( 62 )

SYRINGA VULGARIS ( 8 )

THIMUS VULGARIS ( 11 ) SERPYLLUM ALPINUS ( 12 ) MARCHALLANUS (13 )

VIOLA ODORATA AUTOCTONA , VIOLA SYLVESTRIS AUTOCTONA ( 48 )

ZIZIPHUS JUJUBA ( 61)

Laura Sasso

Related Posts

No related posts found.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *